Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione. Continuando a navigare nel sito si accetta la nostra Privacy e Cookie Policy
OK Accetto

la caviglia del runner, patologia e trattamenti

17/02/2021

la caviglia del runner, patologia e trattamenti

di Andrea Orlando fisioterapista RT


La caviglia e il piede compongono un complesso sistema che funziona come un’interfaccia
dinamico, tra l’arto inferiore e il suolo. Il complesso caviglia-piede è straordinariamente
adattabile in qualsiasi tipo di attività. Infatti allo stesso tempo deve essere:

  • Flessibile. Per consente di assorbire carichi ripetitivi e adattarsi a superfici irregolari
    del terreno.
  • Resistente. Per sostenere il peso corporeo e la spinta muscolare durante la
    camminata o corsa.
    Le alterazioni che possono colpire la caviglia possono avere cause secondari molteplici
    come diabete, lassità legamentosa, artrosi e altre patologie.
    Ma ovviamente la percentuale più alta della sintomatologia alla caviglia è causata da traumi
    meccanici diretti che sono classificati come acuti o cronici.
    Il trauma acuto può essere causato da un evento isolato che coinvolge uno stress
    relativamente grande, come una distorsione in inversione, una frattura del processo stiloideo
    del quinto osso metatarsale o una grave iperestensione dell’alluce ed ha un tipo di
    trattamento diretto alla diminuzione dell’infiammazione.
    Il trauma cronico può derivare invece, da un accumulo di stress di entità minore per un
    periodo prolungato. Le sollecitazioni che un corridore genera nella corsa, portano a fascite
    plantare, tendinopatia posteriore tibiale, “sperone calcaneare” oppure metatarsalgia. Spesso
    lo stress causato da microtrauma o ipersollecitazioni, è associato a un allineamento
    anomalo all’interno delle articolazioni del piede o nelle parti prossimali dell’arto inferiore. Un
    allineamento anomalo può quindi portare compensazioni cinematiche eccessive che
    stressano o inducono affaticamento nei muscoli e supportano i tessuti connettivi (fascia
    plantare). A causa della frequenza e della necessità costante di utilizzare il piede, molte
    condizioni legate a stress della caviglia e/o piede, comprendono infiammazione e relativo
    dolore a distretti anche distanti dalla caviglia (ginocchio, anca, zona lombare).
    Quindi la conoscenza dell’anatomia e la chinesiologia della caviglia e del piede è un
    prerequisito fondamentale per comprendere la relativa patomeccanica e sintomatologia
    anche in altre parti del corpo.
    Una valutazione con un fisioterapista specializzato in posturologia, consente di visionare le
    strutture coinvolte nei suddetti processi traumatici.
    Dopodiché il trattamento per questi tipi di problemi, acuti o cronici, può comportare l’utilizzo
    di plantari o scarpe adeguate, rieducazione posturale, taping, modifica dell’attività atletica,
    stretching specifico, rafforzamento degli arti inferiori e lavoro propriocettivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

7 semplici regole
per prepararti
al running

Scarica la nostra checklist in regalo e scopri come diventare un runner intelligente

Continuando dichiaro di accettare l'informativa sulla privacy

Copyright 2019 - A.S.D. Runner Trainer | P.I. 1323271004

made with by Web To Emotions